Risparmiare sull'ADSL Cambiando Operatore Telefonico: Utili Consigli

Per spendere meno per navigare in internet con linea ADSL e telefonare, conviene cambiare provider: ecco quanto costa mantenere lo stesso gestore - Cambiare operatore di telefonia consente di risparmiare sulla bolletta del telefono, ma bisogna verificare i costi di disdetta, valutare l'utilizzo che si fa della linea telefonica e di internet e confrontare le offerte di telefonia.
Il primo passo da fare è calcolare quanto viene a costare il cambio di gestore, infatti sono previsti dei costi che variano in base all'operatore di telefonia; inoltre se sull'offerta ADSL è attualmente presente una particolare promozione, allora non conviene cambiare operatore. Per un approfondimento potete leggere l'articolo: Recesso anticipato contratto telefonico (disdetta): penali, costi e procedura.

Meglio quindi aspettare la fine del periodo promozionale (ad esempio se l'offerta è valida per 2 anni, è meglio lasciare il provider dopo i 24 mesi), sopratutto perché si perderebbe la convenienza per cui si è sottoscritta quella tariffa. Il cambio di provider permette di risparmiare sull'ADSL fino a 400€ all'anno: l'importo varia a seconda della promozione riservata ai nuovi clienti.

In seguito bisogna capire di cosa si ha bisogno e quanto si consuma ovvero è necessario valutare quanto si utilizzano l'ADSL e il telefono al fine di evitare di stipulare un contratto di telefonia sproporzionato rispetto alle proprie esigenze. Per esempio può risultare più conveniente cambiare provider e passare ad un'offerta mobile per la telefonia e per internet se l'utilizzo del web è limitato al controllo dell'e-mail, degli aggiornamenti sui social network e a ricerche (video esclusi) e se le telefonate sono effettuate principalmente verso i cellulari.
Diversamente se si naviga in internet frequentemente anche per gestire le utenze domestiche, informarsi e chattare con gli amici sui social, e si telefona di rado, allora è meglio sottoscrivere un'offerta ADSL fino a 7 Mega con telefonate a pagamento: in questo periodo alcuni operatori di telefonia richiedono il pagamento del solo scatto alla risposta. Sottoscrivendo un'offerta tutto incluso si spenderebbe molto di più.
Infine qualora si utilizzi molto internet anche per giocare online e si telefoni spesso, può risultare più conveniente stipulare un'offerta con fibra ottica o con ADSL 20 Mega: in questo caso bisogna anche verificare se il ping ovvero la latenza dalla quale dipende l'esperienza di gioco online, è compreso in un valore inferiore ai 100 millisecondi (100ms), in quanto un tempo superiore costituisce un fattore penalizzante per chi gioca. Una volta sottoscritto il nuovo contratto potete verificare la velocità di connessione utilizzando ad esempio il servizio messo a disposizione su Speedtest.net e se il risultato non vi soddisfa potete disdire la nuova offerta telefonica.

Per risparmiare è molto importante cambiare operatore al momento giusto in quanto per le offerte ADSL e telefono incluso si arriva a spendere mediamente 47 euro al mese, mentre durante i periodi in promozione il costo scende di media a 28 euro: considerando un periodo promozionale pari a 24 mesi, il rimanere fedele al proprio provider può arrivare a costare 456 euro. Generalmente è meglio passare ad un altro provider dopo 3 anni dalla sottoscrizione dell'offerta ADSL e telefono.


Un altro modo per cambiare provider e spendere meno  è abbinare tutti i servizi necessari al momento della sottoscrizione del contratto: gli operatori di telefonia propongono dei pacchetti con i quali sono inclusi più servizi quali pay TV o offerte per la telefonia mobile. Abbinando questi servizi al momento della sottoscrizione dell'offerta, si arriva a risparmiare circa il 40% rispetto all'attivazione di ogni singolo servizio. Consigliamo di valutare subito quali sono le vostre passioni e abitudini per non spendere di più in un secondo momento.

Spendere meno per l'ADSL e il telefono: utili consigli per risparmiare durante il cambio di operatoreInoltre per risparmiare sull'ADSL è importante non stipulare subito l'offerta più economica, in quanto è meglio capire di quali servizi si ha bisogno, se il provider copre la propria zona di residenza, come funziona l'assistenza clienti e qual'è la velocità minima garantita per l'ADSL. In sintesi è bene mettere a confronto le varie offerte per la telefonia.

In ultimo è bene continuare ad informarsi sulle varie offerte per la telefonia fissa e mobile che cambiano spesso: potrebbero quindi diventare più in linea con le proprie esigenze nel giro di pochi mesi o poche settimane. Nel momento in cui si sottoscrive una tariffa ADSL si hanno comunque 14 giorni di tempo per disdire la nuova promozione e tornare all'offerta precedente senza pagare nessuna penale. Infine rimanendo informati sulle nuove tariffe, anche dopo aver stipulato un contratto, consente di scoprire nuove promozioni e di continuare a risparmiare.

Risparmiare sull'ADSL Cambiando Operatore Telefonico: Utili Consigli Risparmiare sull'ADSL Cambiando Operatore Telefonico: Utili Consigli Reviewed by Unknown on 10.12.15 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.