6 novembre 2015

Fastweb IPv6: Come Funziona, a Cose Serve e Cos'è il Nuovo Protocollo Internet

L'operatore di telefonia fissa e mobile Fastweb attiva ai propri utenti il protocollo IPv6 - Sempre più dispositivi vengono connessi a internet e la rete deve adeguarsi alle nuove necessità. L'IP ovvero l'Internet Protocol consente alle interfacce (schede di rete, router, Smart TV ecc.) di connettersi al web tramite un indirizzo univoco, di conseguenza con l'aumentare dei dispositivi connessi si è resa necessaria l'introduzione di un nuovo protocollo internet, l'IPv6, studiato per ottimizzare e semplificare la comunicazione tra le applicazioni più recenti, per esempio nel campo della domotica.
Aggiornamento: il servizio IPv6 può essere attivato da tutti i clienti della compagnia telefonica. Ricordiamo che i nuovi clienti ottengono in automatico il protocollo internet.

Sintetizzando, tramite il protocollo internet IPv6 introdotto da Fastweb diventa possibile estendere la banda per la comunicazione tra i dispositivi connessi a internet, portandola dagli attuali 32bit a 128 bit: in questo modo aumenteranno in maniera esponenziale gli indirizzi disponibili portandoli da circa 4 miliardi a 340 miliardi. L'aumento di indirizzi pubblici consentirà a miliardi di dispositivi di comunicare tra loro, con risvolti positivi soprattutto nel campo della domotica.


L'attuale IPv4 sarà affiancato al nuovo protocollo IPv6, introdotto per la prima volta in Italia da Fastweb, ed insieme consentiranno agli impianti personali e domestici quali ad esempio Smart TV, frigoriferi e lavatrici, di essere controllati a distanza senza influire sul tradizionale utilizzo della connessione internet. L'IPv4 è destinato ad essere abbandonato dall'operatore di telefonia in quando si sta raggiungendo il limite massimo di indirizzi a disposizione: il passaggio all'IPv6 sarà graduale e spetterà prima ai nuovi clienti.

IPv6 introdotto da Fastweb: a cosa serve e come funzionaA chi sarà attivato l'IPv6 di Fastweb? Ai nuovi clienti che sottoscrivono una delle tariffe per la telefonia fissa dell'operatore, sarà attivato un indirizzo IPv6 con il quale si può assegnare ad ogni dispositivo domestico un indirizzo IP pubblico per controllarlo a distanza.

Al momento l'IPv6 è disponibile nelle città di Ancona, Bari, Bergamo, Brescia, Busto Arsizio, Legnano, Livorno, Monza, Padova, Pescara, Pisa, Reggio Emilia, Varese e Verona.

Nessun commento: