11 dicembre 2014

Portabilità Numero di Telefono Quando si Cambia Compagnia: Costi Nulli, È un Diritto

Cambiare compagnia telefonica per la linea di casa o il cellulare e mantenere il numero è un diritto dei consumatori che non devono pagare nulla. Vediamo la procedura per la portabilità del numero telefonico, molto importante per non dover subire la scomodità di comunicare il nuovo numero di telefono ai propri contatti. Per risparmiare sulla bolletta del telefono e internet per la linea di casa o sul cellulare (abbonamento o ricaricabile) una pratica molto utile è cambiare compagnia telefonica e sfruttare le promozioni per nuovi clienti [attenzione però al recesso anticipato del contratto telefonico]: ma come la mettiamo col numero di telefono? Per non cambiarlo e subire disagi occorre fare esplicita richiesta di portabilità, altrimenti ve ne sarà assegnato uno nuovo e il precedente disattivato.

Mantenere il proprio numero di telefono quando si cambia operatore è assolutamente gratuito perchè è un diritto sancito dalle norme italiane e potete fare reclamo all'AgCom o a un Co.Re.Com [Difendersi dagli abusi delle compagnie telefoniche] se vi venissero addebitati dei costi o se la procedura non avvenisse nei tempi previsti.
Importante: quando cambiate operatore potete trasferire il credito residuo sulla nuova Sim.

Portabilità del numero di telefono: cosa deve fare il cliente? 

Per richiedere di mantenere il numero quando si cambia compagnia telefonica ci sono due diverse procedure in base che si tratti di linea fissa o mobile (cellulare, tablet, chiavetta internet):
  • portabilità numero rete fissa: sia che si tratti di un attivazione (passaggio da Telecom ad altro operatore) che di migrazione (passaggi tra altri operatori o rientro in Telecom) il cliente quando aderisce ad una nuova offerta deve comunicare il codice di trasferimento dell'utenza, una sequenza di numeri e lettere che il ogni provider deve segnare in bolletta e fornire a richiesta del cliente; precisiamo che non è necessario comunicare alla compagnia telefonica che si sta cambiando, sarà quella nuova a fare tutte le pratiche; il passaggio avviene in circa 8-12 giorni lavorativi dal momento in cui il nuovo operatore, tramite una rete che collega tutti i gestori di rete fissa, invia la richiesta di passaggio: purtroppo non c'è una tempistica precisa e alle volte ci sono dei disagi.
    come fare la portabilità del numero telefonico quando si cambia compagnia
  • portabilità numero cellulare, Sim card: anche in questo caso è il provider di destinazione che si occuperà delle pratiche necessarie per informare la precedente compagnia, il cliente deve fare richiesta di mantenere il numero al momento che stipula il nuovo contratto; in questo caso però i tempi da rispettare sono definiti con precisione: la procedura dovrebbe terminare in 24 ore ma per ovviare a eventuali inconvenienti tecnici (capacità di evasione insufficiente o errori dell’operatore), l'AgCom concede 48 ore per il completamento, esonerando il nuovo operatore dall'indennizzo quando il ritardo è limitato a due giorni lavorativi. L'indennizzo scatta dal terzo giorno di ritardo in poi ed è stabilito dalla compagnia telefonica di arrivo, ma non può essere inferiore a 2.5€ per ogni giorni di ritardo. Si può fare sia comprando una nuova Sim card con la compagnia di destinazione sia mantenendo attiva la precedente Sim.